viticoltore in Donnas

“Siamo una delle aziende vitivinicole più giovani della Valle d’Aosta, ma abbiamo radici solide
e antiche”

Luciano Zoppo Ronzero

Per 396 anni un ippocastano era cresciuto in una corte, diventando sempre più imponente, tanto da fare chiamare comunemente la cascina tutt’attorno Pianta Grossa. Nel 2009, per una malattia, quel colosso di 25 metri è stato abbattuto. Perché la forza dell’albero continuasse a permeare quel luogo, Luciano, nel 2014, ha deciso di chiamare Pianta Grossa anche la sua neonata azienda vitivinicola, che ha sede proprio nella vecchia cascina.

Alle spalle la montagna morenica con i vigneti di famiglia, allevati sui ripidi terrazzamenti pergolati dove cresce il Nebbiolo Picotendro.

Nei vini di Pianta Grossa si riflettono la statura e la forza di quel vecchio ippocastano.

guarda il video: Italie. le choix du retour à la terre